FRANCESCO MUSANTE

FRANCESCO MUSANTE
UNA ROSA LA LUNA E LA NOTTE INTERA PER PENSARE A TE

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.
I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita ma se leggevi loro le favole. Betty Hinman

domenica 14 marzo 2010

FLASH MOB

Nel mio Comune, qualche giorno fa, si è verificato un episodio davvero degno di nota: il flash mob!

"Mob" in inglese significa folla. "Flash", veloce. "Flash mob" sta ad indicare una massa di persone che inscena brevi azioni fuori dalla norma in un luogo predeterminato.

Il Flash Mob nasce a New York nel 2003, da un'idea di un 28enne che volle tentare un esperimento sociologico sulle folle. Il Flash Mob è un raduno, organizzato via e-mail o sms, in cui molte persone si ritrovano in un luogo prestabilito per eseguire una certa azione, tutti insieme. E un evento tra "happening e nonsense", tra tecnologia e trasgressione. Mediamente dura intorno ai 10 min e finisce sempre con un applauso generale e la dispersione dei partecipanti.

Nel mio Comune, circa 400 ragazzi, radunati nel centro città, hanno risposto ad un fischio acuto di uno degli organizzatori e hanno indossato gli occhiali da sole.

Al secondo fischio hanno alzato il braccio e puntato il dito indice verso il Palazzo comunale.

Al terzo fischio si sono dispersi, pacifici e con il sorriso sulle labbra.

Mi sono commossa quando ho visto la compattezza del gruppo, l'entusiasmo e la fiducia di questi giovani nel cambiare il mondo con un gesto assolutamente non violento, seppur eclatante.

Mi ha dato speranza sapere che, accanto a me, ogni giorno, ci sono giovani cuori capaci di pensieri di dissenso così coinvolgenti, contro chi li vorrebbe solo vandali, razzisti e stupidi.

La risposta della classe politica? Pare che il sindaco si sia spaventato, che sia uscito dal Palazzo temendo un'azione violenta.

Il risultato ottenuto? Si stanno ancora interrogando sul significato del gesto, sul messaggio implicito.

Vi sembra poco aver suscitato interrogativi, sollecitato coscienze, insinuato dubbi?

Ho pensato che noi adulti, se abbiamo cresciuto questi ragazzi, non siamo poi da buttar via totalmente.

Ho avuto anche voglia di abbracciarli un pò questi giovani, per l'insegnamento che mi hanno dato...

5 commenti:

ReAnto ha detto...

Bellissimo!

Minu ha detto...

mi hai fatto venire i brividi. Something happen. No, non siamo da buttare via, noi e la complicità della tecnologia.

Angelo azzurro ha detto...

Straordinaria è la capacità che hanno certi gesti (assolutamente non violenti) di scuotere gli animi!

monteamaro ha detto...

Il "Potere" esercitato a lungo e fuori controllo, dà le vertigini a chi lo gestisce.
E la mancanza di equilibrio nei comportamenti, stà come l'alcol al sistema nervoso centrale: ha potere psicoattivo, dà dipendenza psichica, dà dipendenza fisica, dà assuefazione, implica pericolosità individuale, sociale, familiare...
L'alcol/Potere è una DROGA! Quei 400 giovani possono essere l'inizio di un cammino di disintossicazione, per qualche politico più sensibile. (anche se ne dubito)
Ciao e stanne certa, qualcosa di buono riusciamo ancora a comunicarlo!

lella ha detto...

ho visto in TV pareccchie manifestazioni di questo genere e sono senza dubbio di grande effetto.
Sono gesti innocui che riescono veramente a scuotere gli animi e che,secondo me, rafforzano il significato che "l'unione fa la forza".Non è semplice organizzarli e bisogna dare atto che sono veramente in gamba.
Lella

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!
L'Italia è sull'orlo del precipizio, ci aspettano mesi di tagli e manovre "lacrime e sangue", l'opposizione è inesistente e Mario Monti non è il nostro eroe ma almeno...BERLUSCONI SI E' DIMESSO!!!

SE NON ORA QUANDO?

SE NON ORA QUANDO?
FIRENZE, 13 FEBBRAIO 2011.