FRANCESCO MUSANTE

FRANCESCO MUSANTE
UNA ROSA LA LUNA E LA NOTTE INTERA PER PENSARE A TE

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.
I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita ma se leggevi loro le favole. Betty Hinman

sabato 3 ottobre 2009

GRAZIE!

Sto attraversando un momento difficile. Magari anche ricco di soddisfazione, di progetti che giungono a compimento, di arrivi a lungo attesi. Ma soprattutto di grandissima fatica. Dopo mesi che ne parlo, dopo ore passate nell'ufficio del geometra, giorni ad attendere risposte dell'ufficio urbanistica, dopo varie "strane" esperienze con muratori troppo intraprendenti, idraulici menefreghisti, elettricisti non raggiungibili, FINALMENTE siamo pronti a traslocare . Appuntamento con la ditta di addetti ai traslochi per giovedì 1 ottobre.
Così mercoledì, eh sì proprio il giorno del mio quarantesimo compleanno!, devo assolutamente finire di imballare le ultime cose. Ecco, quelle che sembravano poche cosette risultano essere una marea di oggetti difficilmente catalogabili. Dove la metto la saliera? E il pacco aperto del riso? Come la sistemo la scultura di creta di mio figlio? E le bollette appena arrivate e ancora da pagare? Finirò per perderle... Insomma trascorro così il mio peggior compleanno, fino a notte fonda. Sono sfinita, crollo a letto ma per poco perchè alle sei suona, pronta, la sveglia, per le ultime "cosuccie". Alle otto tutto è pronto. Bene! Stasera potremo dormire nella nuova casa. I traslocatori però tardano...come mai? Pronto? Sì... certo... ricordo... ma.. veramente, eravamo d'accordo per domani... ARGHHHHH!!!! Insomma tutto da rifare...e porta pure male di venerdì...
Facile immaginare la stanchezza, lo sfinimento di questi giorni. Certo anche l'emozione, fortissima, nel vedere montata la mia cucina, proprio così come la volevo. Più bella forse, di quanto immaginavo. Oggi sono felice dunque ma distrutta. Mi aggiro, smarrita in mezzo alle scatole. Credevo di ricordare tutto lucidamente, di avere ben presente ogni oggetto nel relativo scatolone. Invece, vuoto di memoria. Non riesco a trovare niente. Sono sgomenta. Spaventata di fronte alla mole enorme, indescrivibile di lavoro che mi aspetta. Vorrei persino mettermi a piangere lì, sul letto ingombro di grucce, pile di maglioni, scatole di scarpe. Sì vorrei piangere forte a calde lacrime, come da bambina quando non vedevo via d'uscita ai miei problemi. Ma...ecco che sento un clacson. Mi affaccio alla finestra. Sono loro! Le mie amiche! Samantha, Wilma e pure il piccolino con in mano una torta, una busta con bicchieri e piatti di plastica (lo sapevano, mi sa, che non li avrei trovati tra le mie cose) e il regalo per me. Il primo regalo in questi giorni di trambusto. L'unica torta. E così festeggiamo, tra scatoloni polverosi e mobili ingombri. E il magone scompare. E tutto mi appare più facile. Non più IMPOSSIBILE. Grazie amiche!
E grazie a tutti voi degli auguri. Li leggo ora e sono commossa. Il regalo? Una splendida serigrafia di Francesco Musante, con cornice blu. Non potevo desiderare regalo più bello!

7 commenti:

Nikka ha detto...

Le amiche ... un bene prezioso!

Mi aggiungo al coro degli auguri per il tuo compleanno e per la tua nuova casa .. !

Samantha ha detto...

DOVEVAMO assolutamente festeggiare!!
E' stato bello..al tavolo della nuova
cucina tra il cacciavite e gli scatoloni!! Miranda..la casa è bellissima!!

Wilma ha detto...

...ma allora la connessione c'è! Che sorpresa! Ne avevo un pensiero...
In effetti ieri il compleanno improvvisato è stato molto commovente anche per me e Samantha che lo abbiamo architettato. Sarà mica l'età che ci rende più incline ai piagnistei?
Ho dentro l'immagine meravigliosa della tua stupenda camera matrimoniale con la grande finestra che porta dentro il verde delle colline...Non c'è bisogno di tende!!!

amatamari© ha detto...

:-)

e non preoccuparti per il trasloco: il più lo hai già fatto e tirerai le cose fuori dagli scatoloni come fossero sorprese!!!
:-)

lella ha detto...

o mamma non ti invidio per nulla.
Un trasloco è sempre una faticaccia,specialmente x noi donne ,sempre prese tra casa e lavoro.
In bocca al lupo e non demoralizzarti.
So benissimo ke dopo i 40 tutto sembra + pesante,ma in fondo è solo impressione :-)))
Lella

antonio ha detto...

Che strano, a leggerti mi sento ancora un pargolo sebbene abbia ormai 28 anni... è che vivo con i miei e non sono abituato a pensare a cose grandi come un trasloco o l'educazione dei figli (anche se a dire il vero spero di andare a convivere quanto prima). Di solito giro blog politici o di persone che hanno problemi simili ai miei, ma leggere il tuo blog mi rilassa. Mi dà l'idea di essere un pivello che non ha ancora iniziato a saggiare la vita vera, uno che crede di aver capito tutto e invece scopre di non sapere proprio un bel niente. E' che descrivi dei bei quadretti che mettono in evidenza il mio fanciullesco approccio all'esistenza, ancora qui nel nido familiare, ancora qui a farmi stirare le camicie. Mi sembra ridicolo anche parlare di politica davvero, mi sento un infante che vuole spiegare alla gente come si dovrebbe comportare.
Vabbé dai, la faccio finita altrimenti qui finisce nel melodrammatico.
In ogni caso mi piace come scrivi e il tuo approccio alle questioni

Wilma ha detto...

Antonio, benvenuto! In questo "blog-mansarda" conviviamo in tre: io (Wilma), Miranda (che ha appena fatto il trasloco ed è quindi sprovvista di pc, al momento) e Samantha...Come del resto, se ho ben capito, nel tuo! Grazie dei complimenti.

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!
L'Italia è sull'orlo del precipizio, ci aspettano mesi di tagli e manovre "lacrime e sangue", l'opposizione è inesistente e Mario Monti non è il nostro eroe ma almeno...BERLUSCONI SI E' DIMESSO!!!

SE NON ORA QUANDO?

SE NON ORA QUANDO?
FIRENZE, 13 FEBBRAIO 2011.