FRANCESCO MUSANTE

FRANCESCO MUSANTE
UNA ROSA LA LUNA E LA NOTTE INTERA PER PENSARE A TE

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.
I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita ma se leggevi loro le favole. Betty Hinman

venerdì 13 febbraio 2009

Voglio pensarla come Lerner!

In questi giorni inquieti,densi di rabbia e amarezza per tutti gli accadimenti che si son susseguiti nel nostro paese,ho trovato per così dire conforto,condivisione,solo qui in mezzo a tutte/i voi amici! Le voci isolate della scena politica che son riuscite a levarsi dal coro non hanno lasciato un segno..continuo ancora a sentire menzogne,bestemmie,sento ancora dolore.
Insieme abbiamo riflettuto,denunciato,insieme ci siamo indignati per ciò che è stato violato,o rischia di esserlo..
Sento forte la mancanza sulla scena politica di una parte di cui poter dire:si mi riconosco,sono con voi, è la vostra/nostra battaglia!
Si è vero,Veronesi nel suo intervento al Senato ha denunciato in maniera chiara:" Sono sconvolto dalla singolare, direi assurda, procedura cui stiamo assistendo" ed ancora: "un abuso da parte di una civiltà tecnologica che vuole sostituirsi alla natura".Peccato che abbia trovato solo su di un autorevole blog l'intero intervento,ma i tg ne han parlato?! mah..forse guardo poca televisione e leggo troppi blog!
Ieri sera ho trovato una luce,uno spiraglio in questo articolo di Gad Lerner,ve lo trascrivo..sperando possa essere un un augurio!
"Non ho mai creduto a un rapido declino del berlusconismo,e ancor oggi mi fa impressione vedere come la destra italiana trovi i nuovi capofila del suo pensiero reazionario negli ex socialisti convertiti come Tremonti,Sacconi,Brunetta.Eppure stavolta credo che Berlusconi,per troppa confidenza nella sua forza e per ansia di ridimensionare il potere d'interdizione del Quirinale,abbia commesso un errore fatale.Si compiaccia pure del consenso tributatogli dai cattivi (con gli immigrati) all'improvviso diventati buoni ( con Eluana ). Quelli che recavano inutili,macabre pagnotte e bottiglie d'acqua al suo capezzale,ma rinchiuderebbero volentieri nei lager del deserto libico gli affamati che sbarcano a Lampedusa. Berlusconi scoprirà presto che la società italiana è andata troppo avanti rispetto allo schema clericale in cui per troppa ansia di comando,maldestramente,aveva cercato di rinchiuderla.Sbaglierò,ma la sua alleanza con Benedetto XVI sul caso Eluana potrebbe segnare l'inizio di una profonda crisi di consenso."

7 commenti:

the muffin woman pat ha detto...

io vorrei solo sapere che dobbiamo fare.
A volte mi immagino sotto al comune della mia città.NElla piazza centrale. In piedi, in silenzio, con un cartello con scritto "prostituta per colpa dello stato"
penso che sarebbe l'unica soluzione per andare avanti.
se il mio lavoro se ne andrà farò così.

l'incarcerato ha detto...

Cara Samantha, innanzitutto grazie per il tuo bel commento nel mio ultimo post. Sai, purtroppo non credo nell'ipotesi diciamo ottimistica di Lerner. Berlusconi, purtroppo, non è un idiota e la sua è una mossa calcolata fin dall'inizio. Sapeva benissimo che Napolitano non l'avrebbe mai firmata, ha fatto tutto un teatrino per compiacersi il Vaticano. E' stato così vile da specualre sulla sofferenza di Eluana e del povero padre.

Vero che ha fatto una mossa, poer fortuna, impopolare ma sa che presto finirà nel dimenticatoio tutto questo.

In poche parole ha preso due piccioni con la fava: aggraziarsi completamente il Vaticano e far santificare Napolitano visto che ultimamente non è molto amato.

E ricordati che Napolitano è quello che ha messo il muso nella magistratura mentre c'era ancora De Magistris.

Si lo so, tutto questo è talmente complicato che forse nemmeno mi son fatto capire.

ps il problema magari fosse solo Berlusconi, qui manca la sinistra.

Samantha ha detto...

@incarcerato: Si,hai ragione il problema non è solo Berlusconi,la sinistra purtroppo è estremamente latitante nel nostro paese,ma dal momemto che Berlusconi ricopre una fra le cariche istituzionali più importanti nel nostro paese,la gravità di ciò che dice e fa assume una rilevanza estrema. Non ci dimentichiamo che il Nostro Presidente possiede gran parte dell'editoria,delle televisioni..insomma siamo tutti a conoscenza.. ciò è gravissimo ma pare che interessi a pochi.Ricordo ancora il referendum del '95 sulla legge mammì,come ci credevo..e che rabbia vederlo Mi son permessa di mandare il tuo link a quella prof. di cui ho scritto nel post,vorrei che leggesse il tuo splendido post sull'Aida.
Benvenuto tra noi!!!

Miranda ha detto...

Sono perplessa anch'io sulle aspettative di Lerner... ricordo con orrore gli applausi fragorosi a certe uscite su Eluana a Ballarò...

amatamari ha detto...

Il pezzo di Lerner più o meno dice "ho fiducia nelle nostre capacità" ed è una visione aperta, di possibilità, e non mi sembra poco: nei momenti difficili può fare la differenza qualcuno che crede in noi.
Forse necessitiamo di messaggi come questo.

RED ha detto...

siamo nel mezzo di un deserto... di valori, di politica, di giustizia ... purtroppo sono pessimista ... dal nano psicopatico ci può salvare sono la nera signora con la falce ma ... non mi sento rappresentata neanche dagli "altri" e per altri intendo chiunque ... che tristezza!

Wilma ha detto...

Sono a metà tra la voglia di sperare e la disillusione che mi invade...Ho ancora voglia di lottare però! La riflessione di Lerner è comunque interessante!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!
L'Italia è sull'orlo del precipizio, ci aspettano mesi di tagli e manovre "lacrime e sangue", l'opposizione è inesistente e Mario Monti non è il nostro eroe ma almeno...BERLUSCONI SI E' DIMESSO!!!

SE NON ORA QUANDO?

SE NON ORA QUANDO?
FIRENZE, 13 FEBBRAIO 2011.