FRANCESCO MUSANTE

FRANCESCO MUSANTE
UNA ROSA LA LUNA E LA NOTTE INTERA PER PENSARE A TE

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.
I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita ma se leggevi loro le favole. Betty Hinman

mercoledì 4 febbraio 2009

Sono perplessa. Le parole di un'amica mi hanno trascinato inevitabilmente nel vortice di mille riflessioni sollevando altrettanti inconciliabili dubbi. Ecco cosa mi dice:
Cara Miranda, ho riflettuto molto spesso in questi mesi sulle parole di quella tua conoscente che abbiamo incontrato sulla spiaggia quest'estate mentre i vostri figli giocavano tranquilli sulla riva del mare. Lei, più o meno la nostra età, (secondo me di più!), due figli, un fisico snello e giovanile, manicure sempre perfetta e un abbonamento annuale alla palestra in centro, sosteneva che se non fosse per il marito che, "poverino lui ci teneva", con il sesso avrebbe chiuso ormai già da parecchio tempo. Chiuso bottega!
Lui, il marito, bello come uno s'immagina sia stato bello Achille nel furore della battaglia. Invitante come un pranzo di Natale, dall'antipasto al dolce fino al cesto delle noccioline. Tutto compreso, in abbondanza, ben condito e senza sensi di colpa.
Perchè Natale è Natale e viene una volta sola all'anno, no?
Ora, io mi sono chiesta chi mai potrebbe, sedendosi alla tavola natalizia generosamente imbandita di ogni bendidio, dire: "no, grazie, non ho fame mangio solo due tartine per non offendere..."? Perchè? Perchè? Perchè?
Secondo me i casi sono tre:
  • si è già mangiato da un'altra parte e allora, è comprensibile, non si ha più fame,
  • si soffre di un disturbo alimentare che va curato,
  • o.... anche il più gustoso e appetitoso pranzetto viene a noia se riproposto tutti i santi giorni...

Ecco! E' la terza opzione che mi manda in crisi.

A me avevano insegnato che il sesso è il coronamento inscindibile dell'amore, la fase ultima, suprema, il punto di non ritorno. E io c'ho creduto. E non solo. Su queste convinzioni ho costruito, felice, la mia vita. Eppure oggi qualcosa non mi quadra. La passione e l'attrazione paiono assopirsi difronte alla consuetudine del quieto amore coniugale. Come soffocate, scolorite, assorbite in altre faccende. Ho sempre creduto che non potesse esserci nulla di più bello, completo, intenso che ritrovarsi la sera vicina all'uomo che ami. Quello che hai scelto. L'uomo che condivide la tua vita, sopporta paziente le tue nevrosi, asciuga le tue lacrime, ascolta anche i tuoi silenzi. Quello che ha dato a tuo figlio il colore dei capelli e quelle strane orecchie che solo loro hanno. Quello che ti comprava i bomboloni quando, aspettando vostro figlio, somigliavi ad una balena. Quello che c'era e c'è sempre stato: all'uscita da scuola il giorno della maturità, dal ginecologo la prima volta, in quella asettica e squallida sala d'ospedale ad aspettare tuo nipote che proprio non voleva nascere, o quando credevi che non saresti mai riuscita ad imparare a guidare o ogni volta che piangendo volevi mollare...

Invece sembra proprio che la passione non si concili con la conoscenza profonda, con la forza di un legame duraturo, con la stabilità di progetti condivisi e comuni, con la corrispondenza empatica di chi si conosce da sempre, con la condivisione quotidiana di una vita da sbrigare. Come se richiedesse invece uno "scarto", il mistero di un'anima di cui si intuisce l'essenza ma che c'è ancora sconosciuta, ci sfugge, ci si nasconde... Ala stabilità, alla certezza, alla serena convivenza, preferisce l'incerto, il fuggevole, il rubato...

Ho quarant'anni (quasi) e ancora tutto da capire...,

18 commenti:

Camu ha detto...

Noooooooooooooooo, io credo in tutto quello in cui hai sempre creduto tu, con la differenza che non sono sposata e attualmente neanche accoppiata, però se il matrimonio è davvero come le tue analisi statistiche confermano....vedrò di non sposarmi mai!!!senza passione e sesso si è morti dentro.
Ti prego rifai un giro di opinioni tra le tua amiche e nella tua mente e ribalta i risultati.

il cuoco ha detto...

Ciao Miranda.
forse la passione di cui parli puo rimanere accesa sperimentando cose nuove o magari tornando un po piu giovani e non assopirsi al pensiero di un letto comodo , magari ogni tanto tornare anche alla scomoda macchina come un tempo o un altro luogo magari all'aperto con l'ansia di essere visti come si faceva da ragazzi , io questo lo ripeto spesso anche ad'una certa tua amica anche se mi sembra che il nostro desiderio e la nostra passione non sia diminuita dopo 20 anni quando gli impegni familiari e di lavoro lo consentono.
Comunque ti ho pubblicato la ricetta che mi hai chiesto con dei consigli di utilizzo che si legano a quanto ti ho detto.:-))))))
Sono graditi commenti e richieste anche all'interno del blog. grazie

amatamari ha detto...

Il sentimento cambia come cambiamo noi...ma prima che il fuoco si spenga dobbiamo trovare il modo per mantenerlo acceso...
Anche questo è amore. Amore adulto, consapevole, un tratto di strada da percorrere insieme...

cometa ha detto...

Cara Miranda, è un bellissimo post. Ma è anche una domanda a cui è difficilissimo dare una risposta.
Pure io ci sto provando. Ho deciso che per me la sola possibilità è operare un cambiamento, non tanto e non solo nella relazione, ma prima di tutto in me, in lei.
Ma come si fa, a 40 suonati da un po', a buttare tutto all'aria, con la leggerezza e la fiducia nella vita che si ha a 20?
Ti do 5 anni... poi ne riparliamo? Un bilancio incrociato?
In bocca al lupo!
ciao, cometa

Taz70 ha detto...

Tutto vero, ma forse potrebbe anche esserci un modo differente per vedere le cose.
Non potrebbe essere che il sesso è, da alcuni, semplicemente sopravvalutato?

E come il sesso, il sentimento e tutto il movimento e il rimescolamento che appartiene alla sfera emotiva.

O meglio, a volte ho l'impressione che che ci siano persone che al mondo stanno benissimo e vivono felicemente, proprio perche' di queste cose ne sentono meno la necessità di altre.
Forse sono nate cosi', forse e' una stagione della vita, semplicemente sono meno interessate.
Poi intendiamoci, una persona che ti dice: "Sai, a me il sesso non interessa molto, potrebbe anche voler dire ".. non interessa molto, per come lo vivo adesso".
Ma forse sto andando fuori tema.

Miranda ha detto...

Mamma mia! Cari amici i vostri interventi sono stati interessanti, ponderati e profondi. Non è facile per me ora rispondervi, c'è molto su cui riflettere.... Mi aspettavo maggior disincanto, invece vi trovo ottimisti e costruttivi.

Camuuuuuuuu, non voglio picconare le tue alte aspettative....io ci credo ancora, nonostante dubbi e domande. Credo che un segreto ci sia...
CHI CE L'HA CE LO DICAAAAAAAAAAA
GRAZIE!!!!

Amatamari, che bello, semplice e realistico il modo in cui vedi le cose....e direi che c'hai pure ragione: amare non è per solo l'accelerarsi del battito cardiaco è molto di più, quello è solo l'inizio (che emozione però...)

Cometa...sento che stiamo attraversando entrambi una fase della vita in cui i dubbi ci sono ma pure la consapevolezza che dobbiamo provarci e che possiamo riuscirci...5 anni son tanti...non perdiamoci di vista...

Taz70, conosco anch'io persone che si accontentano, a cui basta poco per essee felici e soddisfatte. A volte le invidio a volte mi sembrano troppo limitate, come se cogliessero il tutto ma non i particolari e si perdessero il meglio... Ci si nasce, non ci si può far niente.
Credo anch'io che il sesso sia sopravvalutato...poi però può capitare che la vita ti riservi delle sorprese inaspettate e allora si fa presto a cambiare parere. Io aspetto...

Bonsarto, ha detto...

Cara Miranda, mi espongo come testimone diretto. A matrimoni sono a due e la passione è a mille... anche se col matrimonio non ci incastra nulla.... ma nulla. Abbracci....

Miranda ha detto...

Bonsarto...non so se ho capito...due matrimoni e la passione è altrove? Che ci voglia un terzo matrimonio?
(passione a mille....mmmmhhhhh.....comunque sia te l'invidio)

Taz70 ha detto...

Ehi! Un attimo! IO non ho detto che il sesso e' sopravvalutato. ;-)

A proposito, ho visto solo dopo alcuni post, Grazie x il bentornato.

Miranda ha detto...

Ovviamente Taz... sono io che mi sentivo attratta dalla schiera di costoro...con qualche riserva però e un po' d'ironia...

Luz ha detto...

"Quello che c'era e c'è sempre stato"
Eccola la frase magica. Mi dispiace deluderti ulteriormente, ma l'innamoramento dura poco e la quotidianità divora. Bisognerebbe essere amanti perpetui, vedersi di tanto e sospirare affranti. Quindi o cambi partner ogni due anni (ed è una scelta anche quella) o ti tieni il marito "bellopiùdibradpitteclooneymessiinsieme", ma che dopo 10 anni, quando ti svegli accanto a lui il cuore proprio non esce più dalla gola nemmeno se lo spingi con un bastone!
Ma ascolta, la preziosità di quella frase è unica: quando uno c'è sempre per l'altro, lì risiede l'amore vero.

kyra ha detto...

Ma nessuno ha pensato, che questo Achille a letto, magari è un cane, d'accordo sarà un bel cane...ma..

Assomiglia tanto ad una mia conoscente, unghie perfette, capelli perfetti, famiglia mulino bianco 3 pargoli, marito che a vederlo, un pensierino lo faresti.

Ebbene la tipa ha un amante fisso da anni, perchè e giura solo questo.. suo marito a letto è di una noia mortale.

Aristippo ha detto...

Bè ho due piccole cose su cui vorrei dire la mia....Ovviamente quella che andrò a dare è semplicemente un'opinione personale, senza alcuna polemica nè pretesa di essere la verità assoluta.
Il secondo punto proposto da Miranda mi lascia alquanto perplesso: ma perchè tutti quelli che sono diversi da noi devono per forza essere malati da curare ?
Questa frase, senza offesa, mi ricorda tanto quella per cui i gay, secondo alcuni (tipo quell'assurdo cantante sconosciuto e noioso che va a Sanremo), sono malati da curare....
Il secondo punto non ha motivo di esistere secondo me; esistono il primo (quello che al bancheto non mangia perchè ha già mangiato) e il terzo.
Soffermiamoci sul terzo: è una situazione che esiste spesso, eccome se esiste!! Non sempre, è chiaro; infatti ci sono coppie che stanno insieme una vita e fanno sesso alla grande per una marea di anni.
Ma ci sono anche coppie dove la passione cala; secondo me, quando succede questa cosa, spesso dipende dal fatto che la sessualità espressa con passione deve sorregersi su una certa quantità di aggressività; se si riesce ad essere aggressivi anche con la persona amata, bene, i problemi non ci sono; spesso però succede che l'aggressività latiti, almeno nei confronti di persone amate; è una cosa che succede non solo nella sfera sessuale....
Vorrei infine dire una cosa sull'ultimo intervento di Luz: dalla sue parole sembra evincersi che, quando esiste questo terzo punto e cioè quando la passione sessuale cala, la cosa coincida necessariamente con la concomitante mancanza di batticuore o di innamoramento (uso le tue stesse parole): secondo me non è sempre così.
Ci sono coppie in cui il sesso non va benissimo ma l'innamoramento è al top e il cuore batte ancora in gola: magari batte perchè la propria compagna atraversa la strada o perchè parla al telefono con la propria madre o perchè guarda il figlio con amore.
Chissà se prima o poi tutti quanti ci dovremo rassegnare a pensare che il binomio sesso/amore è una sovrastruttura....
Infatti monogamia e fedeltà esistono nell'uomo ma non esistono (salvo casi ultra-rarissimi) nel regno animale.

Miranda ha detto...

Luz, concordo pienamente, credo anch'io che alla fine dei conti l'importante sia quello (23 anni insieme mica per caso).

Kyra, in questo caso sono come S. Tommaso...avrei bisogno di toccare con mano per credere... anzi con due mani, già che ci sono...

Aristippo, c'era molta ironia nelle due opzioni iniziali legate al paragone alimentare scherzoso, e che erano solo lo spunto per entrare nella questione che mi premeva. Lungi da me giudicare, valutare o classificare qualcuno!
Rispetto al resto non so, non l'avevo mai considerato da quel punto di vista, è interesseante...ci rifletterò...

Samantha ha detto...

Arrivo solo adesso..quando molto è stato scritto,alcune cose le condivido altre meno..Non penso ci sia un segreto,una formula perchè una coppia possa continuare a far scintille anche dopo anni a letto.Ognuno di noi ha il proprio equilibrio,(o ne è alla costante ricerca)la propria ricetta per un personalissimo rapporto di coppia,dove trovano spazio:sesso,affetti,complicità,in misura diversa, così come ognuno di noi è diverso dall'altro,per questo non esiste una ricetta precisa..
Personalmente una affermazione come quella della tipa in questione è lontana mille miglia dal mio modo di vedere e di essere..anche se al suo fianco non ci fosse l'Achille in questione,la trovo una posizione poco plausibile e poco chiara..ma naturalmente è solo il mio pensiero.
Inoltre rispetto alla passione:
chissà forse proprio perchè se ne possa godere pienamente ha anche bisogno di periodi di stand by.. per poi sorprenderci e tornare ad ardere! E non intendo indicare la scintilla,il motivo del ritrovato ardore nella formula: passione=ricerca del fuggevole.
Auguro a tutti di riuscire a trovare la propria personalissima formula..la ricetta del proprio benessere,nelle dosi e nelle modalità che più vi si confanno.

Wilma ha detto...

Bellissimo commento Samantha, ancora ben tornata!

Miranda ha detto...

ma il mio commento dov'è andato a finire? Ti avevo risposto cara Samantha ma vedo che non è stato pubblicato...bo...mi sarà saltato il coll sul più bello ...ultimamente mi accade spesso. Come non dar ragione a Wilma...? ma...e le ragnatele?

Samantha ha detto...

Comitato gestione ragnetele:contro il contagio,la diffusione e proliferazione delle sopracitate,per un mondo pulito,ecologico all'insegna del RICICLO!! Si accettano sottoscrizioni.

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!
L'Italia è sull'orlo del precipizio, ci aspettano mesi di tagli e manovre "lacrime e sangue", l'opposizione è inesistente e Mario Monti non è il nostro eroe ma almeno...BERLUSCONI SI E' DIMESSO!!!

SE NON ORA QUANDO?

SE NON ORA QUANDO?
FIRENZE, 13 FEBBRAIO 2011.