FRANCESCO MUSANTE

FRANCESCO MUSANTE
UNA ROSA LA LUNA E LA NOTTE INTERA PER PENSARE A TE

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.
I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita ma se leggevi loro le favole. Betty Hinman

sabato 18 luglio 2009

Faccio outing!

Ieri sera ho partecipato ad una cena organizzata per festeggiare la conclusione degli allenamenti e dei tornei della squadra di calcio del Piccolo. Non avevo alcuna voglia di andare, lo ammetto! Conosco i genitori solo di vista, con qualcuno ho scambiato qualche parola ma niente più. Ovviamente Fred era al lavoro. Arriviamo puntuali, io recalcitrante, il Piccolo saltellando felice. Mi accorgo subito che ho sbagliato look: le mamme son tutte vestite da discoteca e sono appena uscite dal parrucchiere. Ho un attimo d'imbarazzo, mi sento diversa, fuori posto. Il tempo di formulare quel pensiero insidioso e son conquistata dal locale. Hanno apparecchiato in giardino: le tovaglie son a quadretti rossi, sopra tavoli in legno; ci sono fiori e piante aromatiche dappertutto. Il clima è gioviale, genuino, da vino rosso, focaccia al rosmarino e mortadella profumata. Comincio a rilassarmi. Decido di non farmi turbare dalla consueta e banale divisione tra maschi da una parte e femmine dall'altra; solo all'allenatore è tacitamente consentito di sedere vicino alla sua ragazza, come se fosse socialmente condiviso che solo quando la coppia si è formata da poco deve stare vicina (caso mai avvertisse l'urgenza improvvisa di procedere ad un'accoppiamento?).
Cominciano le "chiacchiere" delle femmine: parlano di unghie! Smaltate, con il french, con i disegnini applicati, curate, lunghe. Una mamma sfoggia le sue, fresche di manicure. Si leva un coro di apprezzamenti. Nascondo le mie mani, con le unghie corte e le pellicine mangiucchiate sotto il tavolo. Vabbè, mi inserirò al prossimo argomento. In sottofondo una piacevole musica diffonde note leggiadre, accompagna il suono dei grilli. All'improvviso un uomo anziano si avvicina al musicista, chiede di cantare, gli viene offerto il microfono: intona una canzone napoletana struggente, con una voce intonata, roca, vissuta. Sono estremamente coinvolta. Non mi accorgo che il "mio gruppo" disapprova: ridono forte sul testo obsoleto e sorpassato, sull'impegno del "vecchio", consigliano, in coro, altre canzoni più moderne, più sprint, meno sonnolente... Comincio a dubitare sulla possibilità di trovare un argomento che ci accomuni. Parlano di viaggi. Finalmente! Potrò partecipare alla conversazione e strapparmi di dosso quest'immagine da eremita-fuori dai tempi e antipatica che vedo riflessa nei loro sguardi. Ma cosa stanno dicendo? Ah, si, "una" è appena tornata dalla crociera in Grecia e in Turchia. Stanno condividendo il fatto che la cosa più bella delle crociere è il "clima lussuoso" che si respira all'interno: accappatoi e asciugamani preparati a forma di conchiglia, fiori di benvenuto, cocktail e spuntini in banchetti sontuosi... Sono disgustata: IO non parlerò con loro. Mi sposto nel gruppo dei Piccoli: sono allegri, festosi, giocano senza sosta. Meravigliosi. Ancora intatti. Sono fuori posto anche lì ma sto decisamente meglio. Finisco così la serata, torno a casa furiosa, comprendendo ancora meglio PERCHE' BERLUSCONI VINCE SEMPRE, e incazzata con il mio snobbismo di sinistra che pur tra mille pensieri, riflessioni e polemiche varie, non mi ha consentito di dire la mia!

14 commenti:

Miranda ha detto...

Ma dov'era finita la Wilma in piena forma (altro che unghie mangiucchiate e look sbagliato) incontrata l'altra sera a casa da Samantha? Beh...decisamente la compagnia fa la differenza.
Almeno ti sei fatta dare il nome della nave da crociera così andiamo anche noi?

No vero? la solita snob! Su questo c'hai proprio ragione.

Minu ha detto...

ah ecco.. non sono l'unica mamma che non riesce ad inserirsi nelle conversazioni. Forse siamo sbagliate noi? Urge sempre più una cena tra blog. Ti abbraccio. E abbracciando te abbraccio le tue coinquiline

lella ha detto...

meglio tacere ke abbassarsi a dialogare su argomenti ke nn interessano........
A me capita sempre dal parrukkiere;
ke barba:sempre telenovelle,grande fratello,gossip e pettegolezzi a tutto spiano.
Io nn mi considero donna in questi casi ed a volte nn ti nascondo ke mi vergogno pure di appartenere ad una categoria considerata ahimè vuota e frivola.
Sono contenta di essere così come sono e parlo solo se reputo un argomento interessante,altrimenti mi kiudo come un riccio.
"Così è se vi pare" :-))))
Lella

the muffin woman pat ha detto...

io vi adoro tutte.
mi fate sentire normale.
voto per la cena tra blog.
però solo se parliamo tutta la sera delle unghie e dei vips:)

monteamaro ha detto...

Cara Wilma, vedo che il papi nazionale, riesce a farti incavolare sempre e senza pause, e con lui il mondo frivolo di cui, nostro malgrado facciamo parte.
Dai, stasera è sabato!!
Molla la politica, le snob, e le incavolature, domani è domenica suono di campane, pasticcini a pranzo e al diavolo quanti ci mettono di malumore!!
Unghia rosicchiate?
Lo facevo anch'io...buon week end.

Anonimo ha detto...

in genere evito a priori serate del genere per non sentirmi una mosca bianca e tenere a bada i miei istinti meno nobili... o forse più nobili ;)
certo che per essere coerenti e non rinunciare alle proprie idee e a se stessi il rischio è quello di crearsi il vuoto attorno....orno...orno...orno (eco)...
movimento per la difesa dell'unghia libera (almeno noi snob di sinistra le mani le possiamo ancora usare!)
barbara

RED ha detto...

miiii ... che seratona da incubo !!!! mi sa che la cena ti è rimasta tutta sullo stomaco :(

Samantha ha detto...

Ogni volta che si presenta una di queste cene (e sappiamo che dobbiamo partecipare per amore dei nostri figli..)finisce sempre che x ammazzare il tempo e incazzarmi meno vi penso intensamente.Poi però mi incazzo di più perchè penso:
1)HO PERSO UNA SERATA CON LE MIE AMICHE X PASSARLA CON STI STRONZI
2)SE ALMENO C'ERANO ANCHE LORO SE NE DICEVAN DUE..SI SA L'UNIONE FA LA FORZA!
3)PERCHè CAZZO DEVO STARE NELLA TAVOLINATA DELLE DONNE CHE PARLANO SEMPRE DI CASA-PANNI-RISTRUTTURAZIONE-MALATTIE DEI FIGLI ETC ETC. INVECE DI SEDERMI CON I MARITI CHE ALMENO PARLAN DI PALLONE E SPAZIANO OLTRE,COSì MI ANNOIEREI MENO??

Wilma ha detto...

Miranda...Sorry, non ho chiesto notizie sulle crociere: sono inguaribile!!!

Minuuuu dai, facciamo questa cena a settembre!!! Firenze? Lucca? Sarzana? La Versilia?
Si accolgono proposte varie...

Lella, anch'io dal parrucchiere vivo situazioni analoghe...Infatti vado solo quando non ne posso fare a meno!!!
Che bella condivisione tra noi...

Barbara, benvenuta! Aderisco volentieri al movimento per la difesa dell'unghia libera. In effetti cosa riusciranno a fare con simili artigli?! Mistero!
Mi consola sapere che non c'è solo frivolezza intorno. Un abbraccio.

Monteamaro, allora si può smettere di mangiarsi le unghie?!
Ne parliamo alla cena di cui sopra? Vieni anche tu vero? ;-)

Pat...come sopra a Minu: organizziamo.
Rispetto all'argomento però possiamo aggiungere anche "tette rifatte si- tette rifatte no?" altrimenti non vengo!

Wilma ha detto...

Red, la focaccia al rosmarino era troppo buona! Ho avuto un rapporto intimo, privilegiato, con lei. Fanculo tutto il resto. Sei dei nostri alla cena?

Samantha, non puoi immaginare quante volte ho pensato, quella sera, alla nostra splendida cena di poche sere prima!!!
Conto su di te per la realizzazione dello splendido progetto di Minu...

Samantha ha detto...

ASSOLUTAMENTE SI alla cena di blog..fateci sapere dai..!!! anche firenze..proponete e noi vi seguiremooo!!!

Anonimo ha detto...

con quegli artigli non fanno NIENTE!!! neanche graffiare, vorrai mica che se le rompano, no? sono donne-bambole. e hai mai visto come afferrano le cose? con i polpastrelli... che tristesssa!!! noi invece la vita...la afferriamo con le mani e con i denti!!! ;)
[sto vivendo una fase aggressiva...mi passerà!!!] ;) barbara

amatamari© ha detto...

Le adorabili mamme perfette? Ma come faranno? Io per un anno ho lavorato con una collega che aveva due figli piccoli - e marito - ed ogni giorno alle 8.10, dopo aver svegliato, lavato, dato la colazione etc ed infine accompagnato i pargoli a scuola, arrivava perfettamente truccata, curata in ogni dettaglio unghie comprese, con dei completini bon ton mai sgualciti.
Ed era pure una ottima cuoca.
:-)

kyra ha detto...

Mi sento sempre più un ufo, io che a volte o le unghie perfette a volte inguardabili,a volte mangio ostriche a volte un panino al mc donald... io che vado al mare trascinando l'asciugamano sulla spiaggia libera, almeno non sento gracchiare dagli ombrelloni vicini, e a volte vado in barca... La gente non è o bianca o nera... poi dai su Wilma, una crociera con banchetto suntuoso... proprio la rifiuti? uhm... e se fosse un po' di invidia? ;)

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!
L'Italia è sull'orlo del precipizio, ci aspettano mesi di tagli e manovre "lacrime e sangue", l'opposizione è inesistente e Mario Monti non è il nostro eroe ma almeno...BERLUSCONI SI E' DIMESSO!!!

SE NON ORA QUANDO?

SE NON ORA QUANDO?
FIRENZE, 13 FEBBRAIO 2011.