FRANCESCO MUSANTE

FRANCESCO MUSANTE
UNA ROSA LA LUNA E LA NOTTE INTERA PER PENSARE A TE

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.

La materia dei libri è costituita dalle sottigliezze della vita.
I bambini non ricorderanno se la casa era lustra e pulita ma se leggevi loro le favole. Betty Hinman

giovedì 13 agosto 2009

IL GURU CI RIPENSA...

Qualche giorno fa a me e a Miranda, mentre stiamo facendo la classica passeggiata dal parcheggio alla spiaggia, ci cade l'occhio su un bel poster di Baglioni, incollato sui cartelloni pubblicitari. Si, proprio lui, Claudio. Quello che nei ricordi ha il capello nero corvino, sulle spalle, l'occhio misterioso e il sorriso accattivante. Annuncia un tour. Il viso stampato è quello di un signore brizzolato, vittima del tempo impetuoso. Ancora bello, ma datato, inesorabilmente. Cattura la nostra attenzione il titolo, la frase d'effetto, che accompagna l'annuncio dell'evento. Suona più o meno così: "LA STORIA DI UN GRANDE AMORE, CHE NON DURA TUTTA LA VITA MA TE LA CAMBIA PER SEMPRE". Dico io, o Claudio, nella nostra giovinezza, negli anni migliori della nostra vita ci hai confuso, imbambolato, condizionato, parlandoci di "piccoli grandi amori", che ti fanno perdere "dentro il rosso di un tramonto", ci hai descritto un "amore bello come il cielo, bello come giorno, bello come il mare"... Hai urlato "ti voglio, quanto ti voglio...e non posso fare a meno di te..."...e via di questo passo. Ho in mente mille frasi, decine di canzoni dove tiri avanti con il solito discorso sull'amore di tutta la vita, che doveva resistere alle intemperie del tempo, sempre con la stessa intensità, che ti faceva dire:"mi basta tenerti per mano e volevo portarti lontano lontano e non so fare a meno di te..." Non vorrei fare polemica ma, te lo ricordi Claudio?, dicevi:"mi sembra già che non potrò più farne a meno"... Ora ti rimangi tutto? Non potevi dirlo prima? Che bella fregatura eh?! E intanto la vita è cambiata, ha preso una svolta, determinata da quell'amore che, Mannaggia!, non dura per niente tutta la vita con la stessa intensità... Abbiamo deciso: al tuo concerto questa volta non verremo! Wilma e Miranda boicottano il tour! Deluse dal loro guru, enormemente...

7 commenti:

monteamaro ha detto...

Ciao cara Wilma, come il buon vecchio caro porcellino, dei tuoi post non "si butta nulla"!
Si sa, invecchiando forse non miglioriamo, ma di sicuro cambiamo.
Di Baglioni ricordo i primi 45 giri al giradischi, rigorosamente mono, e con la puntina eternamente col singhiozzo.
Tempi eroici passati troppo in fretta, come un buon pranzo dalle portate veloci, di cui ricordi a malapena i sapori, restano sospesi e un po confusi gli odori che ce lo ricordano, accrescendo il rimpianto per qualcosa che non potremo più gustare.
Baglioni poverello, sarà pieno di acciacchi (come me, siamo coetanei), e sarà pure un poco confuso, naturale quindi che qualcosina, sia fuori controllo e risulti contraddittorio...
Ma tu sei buona, e l'avrai di sicuro perdonato, anzi probabilmente starai già fischiettando un suo motivetto, tra un tuffo, una passeggiata e un cono di quelli giganti..
Buone vacanze, e un grazie per il tuo passaggio al blog, dovrei...vorrei, riprendere presto.
Ancora ciao.

Miranda ha detto...

D'accordo ne abbiamo riso, lo abbiamo rimproverato ma, ammettiamolo, che ne poteva sapere lui a vent'anni di quanto dura un amore? Come me, te e tutti i ventenni di questo mondo si è illuso che un grande amore potesse durare una vita intera, immutato ed immutabile. Perchè non lasciava spazio ad altri pensieri, non lasciava energie per nient'altro aldifuori, divorava per intero ogni tuo attimo.
La frase è bellissima. C'è una sorta di riconciliazione tra l'aspettativa delusa di un amore eterno e la consapevolezza che comunque anche se è finito quell'amore è stato importante, essenziale, vitale. Ha aiutato a crescere.
Niente tour...ma, del resto, non sono almeno vent'anni che non ci andiamo più?

Mariarita ha detto...

Il mio guru era Fabrizio Faber de Andrè.
Lui era solo spensieratezza.
Ma l'ho ascoltato, cantato e seguito con gioia e leggerezza.
Credo che continuerò a farlo, nonostante le contraddizioni....ihihihihih!!!
Baci tesore e buon ferragosto
Mariarita

Angelo azzurro ha detto...

Baglioni! Credo che il suo LP "sabato pomeriggio" sia stato il primo disco comprato dal mio fratellone maggiore. Io avevo diciasette anni e tanti sogni nel cassetto. Quanti ricordi legati all'ascolto della sua musica! E quanto disincanto anche, quando crescendo scopri che l'amore muta e il "per sempre" si è già scordato da un bel pò...
Che vuoi, è invecchiato pure lui, e come dice un commento precedente, ha maturato riflessioni consone all'esperienza del vissuto.
Rimane comunque un grande della nostra canzone!

Wilma ha detto...

Monteamaro, grazie della tua tenerezza e delle tue belle parole...Sento in te un sereno distacco "alle cose del mondo", un equilibrio raggiunto, una saggezza serena. Mi mette però curiosità questo "rimpianto per qualcosa che non potremo più gustare"...Che dire? Sono a dieta, mi sogno coni meravigliosi alla crema ma poi apprezzo con gusto anche della buona, leggera, fresca anguria: che sia questo il segreto?

Wilma ha detto...

Miranda, concordo, la frase è BELLISSIMA!

Wilma ha detto...

Mariarita, buon ferragosto anche a te! Adoro anch'io Fabrizio De Andrè, tanto che, qualche sera fa sono stata al concerto della PFM che interpretava proprio lui!

Angelo Azzurro: "quanti ricordi legati all'ascolto della sua musica", in ognuno di noi...Buon ferragosto!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!

12 novembre 2011: VIVA L'ITALIA LIBERATA!!!
L'Italia è sull'orlo del precipizio, ci aspettano mesi di tagli e manovre "lacrime e sangue", l'opposizione è inesistente e Mario Monti non è il nostro eroe ma almeno...BERLUSCONI SI E' DIMESSO!!!

SE NON ORA QUANDO?

SE NON ORA QUANDO?
FIRENZE, 13 FEBBRAIO 2011.